Luca Santini

presidente del parco nazionale delle foreste casentinesi

È stato Consigliere della Comunità del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna  e membro della Giunta della Società della Salute del Casentino.

Nel 2011 è stato Presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino.

È stato eletto Sindaco del Comune di Stia per due mandati ed è stato membro della Conferenza dei Sindaci del Casentino.

Dal 2002 al 2005 ha presieduto l’U.R.C.A., associazione di tutela ambientale riconosciuta, che ha lo scopo di promuovere ed attuare una gestione conservativa, corretta e sostenibile delle risorse faunistiche ed ambientali dell’Appennino.

Dal 2013 è Presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Partecipa come relatore a convegni di interesse ambientale e collabora come volontario per diversi progetti riguardanti la conservazione della fauna montana, in collaborazione con varie Università nazionali ed enti istituzionali.

Franco Berrino

Medico epidemiologo - presidente dell'associazione la grande via

Laureato in medicina e specializzato in Anatomia patologica; dopo un breve periodo di pratica clinica e patologica, si è dedicato all’epidemiologia dei tumori. 

Dal 1975 al 2014 ha diretto il Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. È autore o co-autore di oltre 400 pubblicazioni scientifiche. Ha promosso lo sviluppo dei registri tumori in Italia e coordinato i registri tumori europei per lo studio della sopravvivenza dei malati neoplastici nei differenti Paesi e delle ragioni delle differenze di sopravvivenza (Progetto EUROCARE). Ha realizzato studi con la collaborazione di decine di migliaia di persone (Progetti ORDET ed EPIC), i cui risultati gli hanno consentito di promuovere sperimentazioni per modificare lo stile di vita allo scopo di prevenire i tumori e le altre malattie degenerative frequenti nel mondo occidentale, nonché le recidive in chi si è ammalato di cancro (progetti DIANA). Attualmente è responsabile del progetto MeMeMe, una sperimentazione clinica finanziata dallo European Research Council per prevenire l’incidenza delle malattie croniche associate all’età. Nel 2015 ha fondato l’Associazione La Grande Via per promuovere la prevenzione e la longevità in salute.

DIRETTORE DEL PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI

Alessandro Bottacci

DIRETTORE DEL PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI

Laureato in Scienze forestali  nel 1984 presso l’Università di Firenze, da subito ha collaborato, con un incarico di ricerca, presso la cattedra di Botanica forestale.

Nel 1987 è entrato nel Corpo forestale dello Stato, ricoprendo numerosi incarichi tra i quali quello di Addetto al Centro operativo Antincendi boschivi, di Funzionario presso il Segretariato generale dell’Autorità di bacino dell’Arno, di Ufficiale addetto alla riserva naturale biogenetica di Vallombrosa (Fi) e di capo dell’Ufficio territoriale per la Biodiversità delle Foreste casentinesi di Pratovecchi, dove è responsabile della gestione tecnico-scientifica delle riserve naturali biogenetiche Casentinesi e della riserva integrale di Sasso Fratino .
A seguire ha ricoperto l’incarico di capo dell’Ufficio centrale per la Biodiversità del CFS con la mansione di indirizzo e coordinamento delle attività gestionali e di tutela della biodiversità.
Si è occupato di tutela degli ecosistemi forestali, di foreste vetuste, di gestione forestale sostenibile, di conservazione della natura, di conservazione e gestione di esemplari arborei monumentali e storici.
È Professore incaricato di Conservazione della natura presso l’università degli studi di Camerino ed ha al suo attivo, oltre 150 pubblicazioni scientifiche, numerosi interventi a convegni.
Nel 2015 è stato insignito dell’onorificenza di commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana.
Gli è stata conferita la lode dal Capo del Corpo forestale dello Stato.
Impegnato nel sociale, ha fatto parte dell’Associazione Italiana Guide e Scout Cattolici italiani (AGESCI) ed è stato operatore del Corpo nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico.

Enrica Bortolazzi

giornalista - vice presidente dell'associazione la grande via

Laureata al DAMS di Bologna, è giornalista e fotografa di reportage, istruttrice di yoga e organizzatrice eclettica di eventi, conferenze e progetti editoriali. 

Esploratrice coraggiosa alla ricerca dell’equilibrio spirituale, emozionale e fisico, motore che anima i suoi viaggi e i suoi studi sull’uomo. Nelle sue pubblicazioni e interviste quali “Il Coraggio di Ippocrate” sulla salute e la medicina, “Cuore Divino” e “I Portatori di Luce” si prende cura dei protagonisti incontrando l’essenza della loro anima.Ẻ autrice del libro “Nel Silenzio dell’Eremo” in dialogo con i monaci di Camaldoli (Mondadori, 2019).
Fondatrice, con il Dott. Franco Berrino, dell’Associazione La Grande Via con la quale organizza viaggi ed eventi olistici per divulgare la salute e il benessere dell’individuo.

Ubaldo Cortoni

MONACO BENEDETTINO CAMALDOLESE

Monaco benedettino della comunità di Camaldoli dove è archivista e bibliotecario.

Ha ottenuto il dottorato di ricerca in Sacra teologia all’istituto di Storia della teologia dell’ateneo sant’Anselmo di Roma. È docente nel corso di specializzazione in storia della teologia, teologia dogmatico-sacramentaria al Pontificio ateneo Sant’Anselmo e il pontifico Istituto liturgico di Roma

Luigi Gatti

SCRITTORE ed esperto di cultura giapponese

Dopo una vita lavorativa passata tra Italia, Spagna e Giappone, ha iniziato a insegnare lingua e cultura giapponese, prima nella sua città, poi in giro per l’Italia. 

Appassionato di viaggi a piedi, ha percorso le Vie per Santiago nelle varianti francese, primitivo, portoghese e della Costa.  Ma è stata soprattutto la scoperta del Paese del Sol Levante e del Cammino del Giappone, un percorso circolare di 1200 chilometri nell’isola di Shikoku, che lo hanno ispirato. Lungo questo itinerario, che si snoda tra città e zone rurali, tra risaie e foreste di cedri secolari, si incontrano gli 88 templi del Buddhismo della «Parola Vera», il Buddhismo Shingon. Il diario di questo viaggio, diventato tra i libri di viaggi più venduti in Italia (“Il Cammino del Giappone: Shikoku e gli 88 templi”), ripercorre tutta l’avventura, il viaggio dentro il viaggio, di un pellegrino, un Ohenro, sulle tracce di Kōbō Daishi, il monaco asceta che divulgò la nuova religione segnando radicalmente storia e cultura dell’intero Paese.

Andrea Pellegrini

GUIDA AMBIENTALE

Diplomato presso la Scuola del Libro (Istituto d’Arte) di Urbino e ha frequentato il corso di Scienze Naturali presso l’Università di Urbino.

Dal 1997 è in possesso della licenza di Guida Naturalistica e dal 1999 ha il patentino di Guardia Parco.

E’ fondatore dell’Associazione Ambientalista La Lupus in Fabula e presidente dell’Associazione Camminando Monti e Valli.

E’ segretario del Comitato Promotore per l’Istituzione del Parco Nazionale del Catria, Nerone e Alpe della Luna (Marche, Umbria, Toscana).

Collabora dal 2008 con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e dal 2010 con il Reparto Biodiversità Carabinieri di Pratovecchio.

E’ autore dei libri: “Nel Regno della Salamandrina”, “Tra il fiume e il Cielo”, “Il Bosco di Tecchie”, “Le Cesane”, “Il Monte Catria”, “La Gola del Furlo”, “I sentieri più belli del Catria e Nerone, vol.1 e vol.2”.

Lucia Vigiani

INSEGNANTE DI YOGA E MEDITAZIONE

Insegnante di yoga, naturopata diplomata presso la scuola SIMO (Italia), si è formata come counselor presso la University of the Islands (USA) con specializzazione in Psicologia e Dialogo delle Voci.

Si occupa attivamente di problematiche sociali e ambientali e fa parte del consiglio direttivo di Un Tempio per la Pace. Da molti anni insegna yoga secondo la Tradizione dei Maestri Himalayani e si reca periodicamente in India, all`Ashram di Rishikesh, per aggiornamenti e per approfondire la propria pratica personale.  Per molti anni ha fatto parte del Consiglio Direttivo dell’Himalayan Yoga Institute di Firenze. Dal 2006 fa parte della Commissione Didattica della Scuola di Formazione Insegnanti di Yoga e Meditazione, e del percorso di Educazione Continua Permanente.

Leonardo Paoluzzi

medico Chirurgo, agopuntore e fitoterapeuta

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’università degli studi di Perugia nel 1974, si è dedicato sin dal 1976 allo studio e all’applicazione dell’agopuntura, dopo aver conseguito un attestato abilitativo. Da allora ha frequentato corsi specialistici presso le più importanti scuole francesi di Medicina Tradizionale Cinese; 

ha fondato in Italia scuole di agopuntura attraverso la Società Umbra di Agopuntura istituendo corsi a essa dedicati. Autore di numerosi libri sulla materia, ha successivamente ampliato le sue conoscenze integrandole con l’acquisizione dei fondamenti della fitoterapia classica, dando vita nel 1990 a un testo unico e rivoluzionario nel suo genere che trattava le piante occidentali alla maniera orientale e cioè legandole all’energia in esse contenuta. Chiamato prima all’università di Urbino ad insegnare agopuntura e medicina cinese, veniva poi chiamato all’università di Siena ad insegnare fitoterapia. Recentemente insieme ad altri colleghi ha fondato la SIROE, Società Italiana di Ricerca sugli Oli Essenziali, è consigliere della Società Italiana di Fitoterapia. Dirige due testate mediche, dal 1987 TMA/Tecniche Mediche Associate, CIBUS dal 2016. Oggi è direttore scientifico dell’Istituto Superiore di Ricerca in Medicina Tradizionale e Antropologia, referente consiliare dell’Ordine dei Medici di Terni per le medicine non convenzionali e rappresentante presso la regione dell’Umbria.

Adele Carli

psicologa psicoterapeuta

Laureata in psicologia clinica e di comunità presso l’Università di Padova nel 2003.
Specializzata nel 2011 presso la scuola quadriennale di psicoterapia corporea Biosistemica a Bologna con il prof. Jerome K. Liss e il dott. M. Stupiggia.

Svolge il tirocinio annuale post-lauream presso la Casa di Cura S.Anna- Gruppo San Donato di Brescia, dove consegue l’abilitazione alla pratica del massaggio dolce neonatale a genitori e neonati secondo il metodo di Eva Reich.
Svolge colloqui di sostegno psicologico a donne operate al seno, somministrazione di test e della tecnica di Training Autogeno di Schultz a gruppi di persone affette da BPCO.


Da gennaio 2011 a dicembre 2012 frequenta il corso di Core Training in psicoterapia corporea integrata con il dott. Riccardo Musacchi.
Dal 2010 al 2020 è psicologa referente di Cooperativa Sociale Società Dolce presso RSA Zirotti di Sale Marasino (Bs), RSA Girelli di Marone (Bs), presso RSA Papa Giovanni XXIII di Trescore Balneario (Bg), referente del progetto Memocafé presso il Centro Sereno di Paratico (Bs).

Svolge attività di sostegno psicologico a familiari e anziani ricoverati in RSA, supervisione e formazione al personale, sostegno ai caregivers di persone affetta da demenza senile.


Dal 2009 ad oggi esercita l’attività di libera professione presso diversi studi in cui pratica attività di consulenza psicologica, psicoterapia individuale e di coppia, sostegno alla genitorialità, seminari di gruppo sul benessere psico-corporeo e corsi di formazione per educatori professionali che lavorano nei servizi zero-sei e per operatori socio-sanitari che lavorano nell’area anziani.


Da ottobre 2020 vive principalmente a Poppi (Ar), collabora con lo Studio Logos di Ponte a Poppi e con l’Associazione La Grande Via del dott. Franco Berrino e di Enrica Bortolazzi con sede a Soci, dove si occupa di integrare le esperienze che le persone vivono durante i seminari seguendo le vie del movimento, dell’alimentazione naturale e della pratica spirituale che si svolgono presso La Mausolea, accompagnando le persone nella ricerca del loro sé più profondo e autentico.

Metodi impiegati
– Psicoterapia a orientamento umanistico esistenziale
– Psicoterapia corporea Biosistemica 
– Tecniche di respirazione e mindfulness
– Consulenze e psicoterapia per famiglie e coppie
– E.M.D.R. Eyes Movement Desensitization Reprocessing